La seduzione comincia a tavola

Millefoglie di tonno, mango e finger lime

Millefoglie di tonno, mango e finger lime

 

“Ci divertimmo moltissimo in Spagna quell’anno, viaggiando e scrivendo. Hemingway mi portò a pescare i tonni e io ne presi quattro scatolette!” Woody Allen

     Siccome avevo scritto l’articolo sui finger lime, era pacifico che sarebbe seguito a ruota una ricettina, minimale e veloce oltre che gustosissima. Un bel vassoio di millefoglie di cruditè di tonno con fettine di mango potrebbe andar bene?
INGREDIENTI
per 4 persone
  • 300 g di tonno crudo (preso già abbattuto in pescheria)
  • 1 mango
  • 1 finger lime
  • olio EVO 
  • sale e pepe bianco q.b.
abbinamento vino (abbinamento proposto dal sito FISAR)
  • alcamo bianco
  • ribolla gialla colli orientali del Friuli
  • falerio dei colli ascolani
  • pinot bianco trentino
PROCEDIMENTO:
 
     Piccola premessa: insisto sull’abbattimento del pesce. O comprate un trancio di tonno e lo congelate almeno per una settimana, o in pescheria potete richiederlo già abbattuto, io lo avevo prenotato qualche giorno prima in modo da verificare se fosse decongelato o meno. In genere è meglio se lo abbattono loro, perché una volta pescato lo inseriscono subito nell’abbattitore lasciandolo praticamente quasi pari al fresco, mentre a casa coi nostri congelatori è un poco diverso, l’importante comunque è non mangiare il pesce crudo, specie se quello azzurro, senza un’adeguata abbattitura.
     Quel vermino che si chiama anisakis mi fa una paura del diavolo! Quindi, prendiamo il nostro trancio e affettiamolo sottile ma non come fosse un velo, in genere a noi piace un poco più carnoso. Ma a chi piace sottilissimo va bene. Il motivo per cui non l’ho tagliato sottilissimo era per avere sia il tonno che il mango di uno spessore molto simile, chi ha un’affettatrice può usarla per tagliare le due cose allo spessore desiderato.
     Ecco fatto, una volta tanto una mia ricetta non ha troppo lavoro! Si sistemano le fette di tonno alternate alle fette di mango, qualche goccia di ottimo olio EVO, una spolverata di pepe e sale se si desidera, e…yummm! per tutta la lunghezza il caviale di agrumi o finger lime, che da quando sono riuscita a reperirlo lo metto anche nel cappuccino.
     Non so se è solo forza della suggestione, ma questo tonno, freschissimo e devo dire molto saporito, ha acquisito un sapore nuovo col finger lime, che non è risultato invasivo come il succo di limone o di lime. Non ho messo prezzemolo o verdurine, ho preferito lasciarlo in purezza, e mangiarlo col mango è stato veramente azzeccato.
     All’inizio volevo farlo con fette di melone, ma purtroppo aperto il melone a metà….l’ho trovato quasi tutto marcio! Ho dovuto buttarlo, meno male che a casa avevo il mango. Ma mi riprometto di provarlo con la dolcezza del melone giallo, deve essere strepitoso!

02-millefoglie di tonno fresco, lime e fingerlime

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

Caviale di succo d’arancia

Caviale di succo d’arancia

  “La Vodka è un lusso che ci possiamo permettere, il caviale è un lusso che ci possiamo permettere, il tempo no!” Nikita Khrushchev (Bob Hoskins) dal film “Il nemico alle porte” di Jean-Jacques Annaud

Print Friendly, PDF & Email
Pane bianco per tramezzini Dukan PP / PV

Pane bianco per tramezzini Dukan PP / PV

  “La dieta dello scapolo: pane, formaggio e baci” Jonathan Swift (Dublino, 1667 – 1745)

Print Friendly, PDF & Email


0 thoughts on “Millefoglie di tonno, mango e finger lime”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *