La seduzione comincia a tavola

Cocco cheesecake con gelatina di mandarini

Cocco cheesecake con gelatina di mandarini

“Se vuoi essere unica devi essere diversa” Coco Chanel (Shirley McLaine) nel film Coco Chanel del 2008

 

     Ho voluto fare una cheesecake diversa dal solito. Intanto aggiungendo il cocco, che io adoro da matti, e poi ho voluto lasciare il formaggio molto morbido, quindi non ho messo gelatina. L’ho tenuto insieme col cocco grattugiato, e il risultato è stata una cheesecake assolutamente strepitosa. La gelatina di mandarini ha conferito freschezza. Ma ho variato anche la base biscotto, perché l’ho fatta coi wafer alla vaniglia. E’ risultata scrocchiosa e saporitissima! Yumm!

INGREDIENTI:

per 6 quadretti

  • 13 wafer alla vaniglia
  • 40 g di burro sciolto
  • 200 g di formaggio spalmabile
  • 100 g di panna fresca
  • 70 g di farina di cocco (o cocco rapè)
  • 3 cucchiai di zucchero
per la gelatina di mandarini
  • 300 g di succo di mandarini (o di arancia se si preferisce)
  • 2 cucchiai di zucchero
  • 3 fogli di gelatina
  • qualche spicchio per decorare
abbinamento vino
  • Barsac Sauternes AOC

PROCEDIMENTO:

1° step: la base biscotto

     Iniziamo con la base della cheesecake, che a parte la diversa varietà dei biscotti è fatta come tutte le altre cheesecake: ho sciolto il burro a microonde e ho frullato i wafer. Ho poi unito il burro con la polvere di biscotto e ho pressato il composto in 6 stampini, io ho usato degli stampini quadrati perché è una forma che mi piace molto. Uno strato non molto alto, diciamo intorno ai 3 o 4 millimetri, e poi mettiamo in frigo a compattare. L’ho lasciato una ventina di minuti.

 

01-lo strato di pasta biscotto

 

2° step: la crema di formaggio

     Ho poi preparato la crema di formaggio, non ho fatto altro che mescolare bene bene tutti gli ingredienti, cioè il formaggio, la panna, il cocco e lo zucchero. Quando ho mangiato la cheesecake il cocco conferiva quella consistenza granulosa che mi piace tanto. Ho sempre fatto cheesecake liscissime, ma questa consistenza mi ha conquistata. Oltretutto senza gelatina è rimasta molto morbida, ma ben sostenuta perché il cocco ha provveduto a far rimanere il tutto ben unito e corposo. Ho quindi versato questa cremina negli stampini livellandola il meglio che potevo. La gelatina di mandarini avrebbe poi coperto le piccole imperfezioni.
02-lo strato di crema di formaggio

 

3° step: la gelatina di mandarini

     Anche questa va poi messa a rassodare in frigo, e nel frattempo preparo la gelatina di mandarini. Metto ad ammollare in acqua fredda i fogli di gelatina almeno 10 minuti, è importante che siano ben reidratati. Il succo di mandarini l’ho messo in una pentolina con lo zucchero e ho acceso il fuoco. Non è necessario arrivare a bollore, basta scaldare fino a che lo zucchero non si è ben sciolto. Quando è tutto sciolto spengo il fuoco e aggiungo la gelatina strizzata molto bene, e mescolando benissimo la sciolgo e la incorporo al succo di mandarini.
     Lasciamola raffreddare una ventina di minuti almeno, se mettiamo la gelatina troppo calda sulla crema di formaggio fredda rischiamo di sciogliere lo strato superficiale di formaggio e farlo confondere con la gelatina, facendo un gran pasticcio.  E a questo punto abbiamo l’ultimo strato, per 2 o 3 ore (o tutta la notte se la fate la sera) facciamo rassodare il tutto.

 

04-lo strato di gelatina al mandarino

4° step: impiattiamo

     Togliamo dagli stampini e gustiamocela. Un paio di spicchi di mandarino per decorare (e mangiare) saranno l’ideale. Gustosa per i wafer, fresca per la gelatina di agrumi, e morbidissima la crema di formaggio. Cosa volere di più?

 

06-cocco cheesecake con gelatina al mandarino

07-cocco cheesecake con gelatina al mandarino

08-cocco cheesecake con gelatina al mandarino

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

Come fare la polenta senza mescolare [aggiornato]

Come fare la polenta senza mescolare [aggiornato]

Mark Whitacre (Matt Damon): “Sai il succo d’arancia che bevi la mattina? Sai cosa c’è dentro? Il mais. E sai cosa c’è nello sciroppo d’acero che metti sui pancake? Sai cos’è che lo fa diventare tanto buono? Il mais. E quando fai il bravo e […]

Print Friendly, PDF & Email
Crème caramel: tutti i segreti per farlo perfetto

Crème caramel: tutti i segreti per farlo perfetto

Moustache (Lou Jacobi) a Nestor Patou (Jack Lemmon):“Lei va in cerca di guai, mio giovane amico. Essere troppo onesti in un mondo disonesto è come spennare un pollo controvento: si finisce sempre con la bocca piena di penne.” dal film Irma la dolce, 1963

Print Friendly, PDF & Email


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *