La seduzione comincia a tavola

Petto d’anatra ripieno di porcini su carpaccio di fichi

Petto d’anatra ripieno di porcini su carpaccio di fichi
Stuntman Mike (Kurt Russell)“Il bosco è magnifico, profondo all’imbrunire e io ho promesse da mantenere e miglia da percorrere, prima di dormire. Mi hai sentito Butterfly? Miglia da percorrere prima di dormire…” dal film Grindhouse – A prova di morte,  2007

     E con questa ultima portata ho esaurito la mia scorta di porcini per la mia cena a tema. Per chi come me adora i funghi è stata veramente una gran festa. Questo piatto è il rifacimento di un piatto che avevo già fatto QUI e che mi aveva soddisfatto da morire, l’ho soltanto rifatto variando alcuni gli ingredienti, e come l’altra volta è stato veramente strepitoso.

 

INGREDIENTI:

per 6 persone

  • 2 petti d’anatra
  • 150 g di fungi porcini freschi
  • 50 g di gherigli di noci
  • 1 bicchiere di vino bianco (lo stesso con cui pasteggeremo)
  • 7 o 8 fichi freschi
  • 1 testa d’aglio rosa (rosa di Agrigento o rosa di Napoli)
  • 3 rametti di rosmarino
abbinamento vino
  • Chardonnay
  • Franciacorta
  • Pinot Nero dell’Alto Adige

 

PROCEDIMENTO:

1° step: il carpaccio di fichi

 

     Seguendo sempre le linee guida del vecchio post, facciamo il carpaccio di fichi: ho tagliato a fettine sottili i fichi e li ho messi su un foglio di carta forno. Coperti con un altro foglio, non ho passato però il mattarello, perché erano così morbidi che si sarebbero spappolati. Li ho appiattiti leggermente semplicemente facendo forza col palmo della mano. Infatti non sono nemmeno riuscita a togliere la buccia, ma mal di poco: li ho lavati benissimo e lasciati con la loro buccia, che era così sottile che nemmeno si sentiva. Una volta fatti per tutti i commensali, li ho messo tra due fogli di carta forno in frigo fino al momento dell’impiattamento. Una volta impiattato verrà condito con un filo d’olio EVO e un pizzico di sale e pepe, che daranno valore aggiunto.

2° step: il petto d’anatra farcito

     Continuiamo seguendo il post. Questa volta però non ho aperto a libro il petto d’anatra ma ho fatto un taglio nel centro che ho riempito. In questo modo è rimasto tutto molto più compatto e più solido.  Il ripieno l’ho fatto con solo due ingredienti: noci e porcini, che ho tritato a mano perché volevo pezzetti non troppo piccoli, ho salato e pepato e ho poi farcito i nostri petti d’anatra. Seguiamo la cottura come il post di cui parlavamo.

     Si può anche prepararlo in anticipo e poi cuocerlo. Io per esempio l’avevo fatto al mattino e poi l’ho lasciato in frigo ben avvolto dalla pellicola fino al momento di cucinarlo. Non c’è bisogno di chiuderlo con spago o stuzzicadenti. Io ho unito bene i lembi e non ne è uscito niente, tiene benissimo la cottura.

3° step: la crema d’aglio

     Anche qui una cosa che avevo già fatto e che mi ha deliziato da morire, e che indiscutibilmente delizia anche i miei ospiti. Per non stare a riscrivere tutto vi rimando al procedimento, QUI! Mi raccomando di usare un aglio delicato, io ho usato l’aglio rosa della varietà siciliana o campana. Risulterà perfetta e assolutamente non invasiva, ma la cosa bella è quando finisce. vedere tutti che ne cercano ancora non ha prezzo!

4° step: impiattiamo e serviamo

     Che dire….il carpaccio di fichi, la delicatissima salsa all’aglio di fianco, e metà o un terzo del petto d’anatra, dipende da quanto è grosso ovviamente. Bellissimo il contrasto fra la freschezza dei fichi e la carne corposa dell’anatra.  Anche questo piatto non ha visto la mattina del giorno dopo, anzi, non è arrivato nemmeno alla frutta! Forse perché la frutta era già compresa!

 

petto d'anatra ripieno ai porcini su carpaccio di fichi freschi
Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

Come fare la polenta senza mescolare [aggiornato]

Come fare la polenta senza mescolare [aggiornato]

Mark Whitacre (Matt Damon): “Sai il succo d’arancia che bevi la mattina? Sai cosa c’è dentro? Il mais. E sai cosa c’è nello sciroppo d’acero che metti sui pancake? Sai cos’è che lo fa diventare tanto buono? Il mais. E quando fai il bravo e […]

Print Friendly, PDF & Email
Crème caramel: tutti i segreti per farlo perfetto

Crème caramel: tutti i segreti per farlo perfetto

Moustache (Lou Jacobi) a Nestor Patou (Jack Lemmon):“Lei va in cerca di guai, mio giovane amico. Essere troppo onesti in un mondo disonesto è come spennare un pollo controvento: si finisce sempre con la bocca piena di penne.” dal film Irma la dolce, 1963

Print Friendly, PDF & Email


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *