La seduzione comincia a tavola

Millefoglie di coda di rospo e patate con salsa al limone e timo

Millefoglie di coda di rospo e patate con salsa al limone e timo

 

Tempesta (Halle Berry) a Toad (Ray Park):“Sai cosa succede ad un rospo che viene colpito da un fulmine? Quello che succede ad ogni altra cosa!” dal film X-Men, 2000

 

 

     Mi trovavo con due piccole code di rospo da fare per cena. Io adoro la coda di rospo, ma avevo voglia di qualcosa abbastanza veloce da fare e un po’ sfizioso, perché non volevo farle al solito modo. Così ho pensato al pesce al forno con le patate, e ho elaborato questo: patate e coda di rospo tagliate sottili e fatti a strati. Poi ho aggiunto una salsa al limone, che si sposa benissimo con tutte e due! Poco tempo e poca fatica per un piatto un po’ diverso dal solito.

INGREDIENTI:

per 2 persone

  • 2 piccole code di rospo
  • 4 patate grandi (o 6 0 7 se sono piccole)
  • un cucchiaio di pangrattato
  • 1/2 cucchiaino di aglio in polvere
  • 3 cucchiai di olio EVO
  • un pizzico di pepe bianco
  • sale qb
per la salsa al limone
  • 2 limoni
  • qualche rametto di timo fresco
  • 20 g di burro
  • 20 g di farina
abbinamento vino
  • la salsa al limone è troppo acida per abbinarvi un vino. Io per fare qualcosa di diverso ci abbinerei qualcosa a base tequila, tipo un margarita, tenendoci leggeri con la tequila in modo da poter pasteggiare.
  • oppure una birra, tipo la Murphy’s Irish Stout

PROCEDIMENTO:

1°step: il pesce e le patate

     Prepariamo una piccola teglia, dovremo semplicemente affettare e fare gli strati. Dopo aver tolto la lisca interna della coda di rospo, tagliamola a fettine, spesse all’incirca 2/3 millimetri. Poi le mettiamo in una ciotolina a insaporirsi con dell’olio EVO e l’aglio in polvere. Si può usare anche l’aglio fresco, ma trovo che in certe preparazioni, dove non voglio che l’aglio sia troppo preponderante, l’aglio secco in polvere se la cavi egregiamente, dando sapore senza però risultare invasivo. Lasciamo marinare le nostre fettine di coda di rospo mentre ci dedichiamo alle patate.
     Le sbucciamo, poi con una mandolina le facciamo a fette sottilissime. Siccome dovremo infornare insieme sia il pesce che le patate, se le facciamo grosse rischieremmo di trovarci con del pesce cotto e delle patate semi crude. Se le facciamo sottili almeno eviteremo il problema. Io le ho fatte praticamente un velo.
      Quando abbiamo finito, prendiamo una pirofila, ungiamone l’interno con un velo di olio EVO, e spolveriamola col pangrattato, eliminando quello in eccesso. Poi iniziamo a fare gli strati: uno strato di patate, uno di fettine di coda di rospo, che non ci preoccuperemo di scolare eccessivamente dalla marinata così darà un poco di condimento anche alle patate. Facciamo un’altro strato di patate, altra coda di rospo, e finiamo con le patate. Gli strati vanno inframmezzati con un pizzichino di sale. Io ho usato una teglia piccolina, circa 20×10, perché eravamo solo in due e le dosi sono andate benissimo, quattro strati sono perfetti.
     Una volta terminato, sale e pepe e un poco di olio EVO e via in forno. Forno a 180°/190° per circa 30 minuti. I primi 15 minuti io ho messo come coperchio della pellicola di alluminio, in modo da poter permettere anche alle patate all’interno di cuocersi bene, gli ultimi 15 minuti l’ho tolta, in questo modo si è fatta la crosticina. Mentre cuoce, possiamo dedicarci tranquillamente alla salsa al limone.

 

01-prepariamo gli strati

2° e ultimo step: la salsa al limone

      Semplice semplice… spremiamo i limoni, mettiamo il succo in un pentolino con pari quantità d’acqua. Per chi ama il gusto molto acido del limone può anche omettere l’acqua, che serve per addolcirlo un poco. Facciamo sobbollire pochi minuti, intanto prepariamo burro e farina in parti uguali, mescolandoli bene insieme, mettiamoli poi nel pentolino. Rassoderà la salsina. Spegnete il fuoco quando avrà raggiunto la consistenza desiderata. Se non volete usare il burro, basta sciogliere un poco di maizena in un paio di cucchiaini d’acqua e versarla nel pentolino. Si rassoderà con la cottura.

     Adesso dobbiamo solo impiattare: qualche cucchiaio di salsina a specchio nel piatto, e una porzione di pesce e patate. Terminiamo con sale nero di Cipro, dall’alto potere detossinante. Leggera e deliziosa.

03-millefoglie di coda di rospo e patate con salsa al limone e timo
04-millefoglie di coda di rospo e patate con salsa al limone e timo
Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

Pane bianco per tramezzini Dukan PP / PV

Pane bianco per tramezzini Dukan PP / PV

  “La dieta dello scapolo: pane, formaggio e baci” Jonathan Swift (Dublino, 1667 – 1745)

Print Friendly, PDF & Email
Caviale di succo d’arancia

Caviale di succo d’arancia

  “La Vodka è un lusso che ci possiamo permettere, il caviale è un lusso che ci possiamo permettere, il tempo no!” Nikita Khrushchev (Bob Hoskins) dal film “Il nemico alle porte” di Jean-Jacques Annaud

Print Friendly, PDF & Email


0 thoughts on “Millefoglie di coda di rospo e patate con salsa al limone e timo”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *