La seduzione comincia a tavola

Roll di lasagne ricce e cime di rapa con crema di porri e cheddar

Roll di lasagne ricce e cime di rapa con crema di porri e cheddar

Samantha Jones (Kim Cattrall): “L’uomo avrà anche scoperto il fuoco, ma la donna ha scoperto come giocarci.” dal film Sex and the city, 2008

     Le adoro!!! Da quando le ho fatte le ho adorate!!! E non sono assolutamente difficili da fare! Ma la cosa più bella è che mi sono troppo divertita a farle!!!! Chi ama le cime di rapa non può esimersi dal provarle!!!! Ecco pronto il primo piatto della mia cena a tema!

 

INGREDIENTI:

per 2 persone

  • 4 lasagne ricce
  • 500 g di cime di rapa
  • 1 porro bello grosso o 2 piccoli
  • 2 cucchiai d’olio
  • 1 nocciolina di burro
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 cucchiaino di aceto bianco
  • un pizzico di peperoncino
per la besciamella
  • 30 g di burro
  • 30 g di farina
  • 300 g di latte
  • 200 g di formaggio cheddar
abbinamento vino
  • Manti della tenuta Ronci di Nepi
  • Castel del Monte Bombino Nero Docg

PROCEDIMENTO:

1° step: i porri

     Inizio affettando il porro molto molto sottile. Arrivo fino alla parte verde, fin dove posso arrivare, perché ne voglio tanto. Metto in una padella antiaderente l’olio e il burro, e accendo il fuoco a intensità media.
01-porri tagliati

 

     Non devo farle rosolare in maniera violenta perché non devono colorire, ma li devo far appassire gentilmente, aiutandomi in caso di bisogno con un dito di acqua da versare di quando in quando. Alla fine dovranno essere morbidissime, quasi una crema.  Quando sono pronte, ci vogliono circa 5 minuti, spegniamo il fuoco, saliamo leggermente e le lasciamo da parte.
02-porri cotti

2° step: le cime di rapa

 

     Per questa preparazione mi servono molto morbide non croccanti, quindi le cuocio un pelino più del necessario. Le lavo bene, le tiro via dall’acqua senza preoccuparmi di scolarle ma lasciando la loro stessa acqua (che dev’essere ovviamente pulita), e le faccio cuocere per circa un quarto d’ora. Aggiungo qualche cucchiaio d’olio, una piccola presa di sale, uno spicchio d’aglio diviso a metà, un pizzico di peperoncino, e come mi ha insegnato mia nonna, un cucchiaino d’aceto. Non si sentirà alla fine, ma darà quel giusto non so che. Una volta cotte le taglio grossolanamente. Adesso faccio le lasagne.

3° step: le lasagne

 

     Metto una bella pentola di acqua salata sul fornello, e le cuocio fino a cottura. Non le cuocio “fino a metà cottura per poi terminare in forno”, perché in forno ci andranno solo per essere gratinate, e non avranno il liquido necessario per poter terminare di cuocere. Quindi vanno cotte al dente, ma cotte fino alla fine. Le mie si cuociono in 10 minuti, le ho cotte per 9 minuti  in acqua  bollente poi le ho scolate e messe in una ciotola con acqua fredda.
     Le ho stese su un canovaccio e le ho tamponate con carta da cucina, per togliere l’umidità in eccesso, se no non sarei riuscita ad arrotolarle. Metto per tutta la lunghezza le cime di rapa, e solo quelle, e le arrotolo su sé stesse. Le arricciature esterne daranno un effetto veramente particolare.
04-arrotoliamo le lasagne

4° step: la salsa ai porri e cheddar

 

     Prepariamo una besciamella veloce: burro e farina in una pentolina, facciamo cuocere 5 minuti, poi aggiungiamo tutto il latte freddo, NON caldo. Se lo mettiamo freddo, non farà grumi. Provare per credere! Mescoliamo bene con una frusta, facciamo raddensare, poi versiamo nella pentola con i porri, che avremmo messo di nuovo sul fuoco. Aggiungiamo il formaggio cheddar che avremmo grattugiato, ed ecco fatta la nostra bella cremina gialla, giusta giusta per la festa delle donne! Assaggiamo per vedere se è necessario del sale, perché il formaggio è saporito e precedentemente avevamo salato i porri, quindi ci tocca sacrificarci per vedere se il sale è abbastanza.  Adesso mettiamo qualche cucchiaiata di questa cremina sul fondo di una pirofila e mettiamo i nostri rotolini.

 

05-mettiamole in teglia
     Adesso non dobbiamo fare altro che ricoprire di altra salsa e mettere in forno, con la funzione grill, per far gratinare il tutto. Io non ho aggiunto parmigiano perché fra il cheddar e i porri mi sembrava eccessivo, ma è ovvio che in questa ricetta si può spaziare, per esempio non mettendo il cheddar o altro formaggio e usare solo il parmigiano.
06-ricopriamole e inforniamo
     Se decidiamo di prepararla con molto anticipo, per esempio il pomeriggio per la sera, allora dovremo prima farla riscaldare in forno a 180° per 10/15 minuti, poi alla fine farla gratinare velocemente col grill. Il bello di questa preparazione è proprio la possibilità di prepararla in anticipo. Una volta messa sotto il grill controlliamo il forno, perché fa in fretta a gratinarsi. Quando vediamo che ha preso colore, non dobbiamo fare altro che spegnere il forno e cominciare a godercela con gli occhi.
07-lasagne, cime di rapa, porri e cheddar
     Diamo qualche minuto, perché quando ci sono formaggi il calore è sufficiente per ustionarci lingua e apparato orale, poi con una paletta diamo due rotolini a persona. Ma anche tre, perché no? Meglio essere previdenti.

08-lasagne, cime di rapa, porri e cheddar
09-lasagne, cime di rapa, porri e cheddar
10-lasagne, cime di rapa, porri e cheddar

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

Come fare la polenta senza mescolare [aggiornato]

Come fare la polenta senza mescolare [aggiornato]

Mark Whitacre (Matt Damon): “Sai il succo d’arancia che bevi la mattina? Sai cosa c’è dentro? Il mais. E sai cosa c’è nello sciroppo d’acero che metti sui pancake? Sai cos’è che lo fa diventare tanto buono? Il mais. E quando fai il bravo e […]

Print Friendly, PDF & Email
Crème caramel: tutti i segreti per farlo perfetto

Crème caramel: tutti i segreti per farlo perfetto

Moustache (Lou Jacobi) a Nestor Patou (Jack Lemmon):“Lei va in cerca di guai, mio giovane amico. Essere troppo onesti in un mondo disonesto è come spennare un pollo controvento: si finisce sempre con la bocca piena di penne.” dal film Irma la dolce, 1963

Print Friendly, PDF & Email


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *