"Non si sa di nessuno che sia riuscito a sedurre con ciò che aveva offerto da mangiare, ma esiste un lungo elenco di coloro che hanno sedotto spiegando quello che si stava per mangiare" (cit. di Manuel Vàzquez Montalbàn - scrittore e gastronomo spagnolo)

Spaghetti con le molliche

Spaghetti con le molliche

L. B. Jefferies (James Stewart):“Tanto meglio Stella… mi organizzerebbe un panino assortito?” Stella (Thelma Ritter):“Sì… volentieri, e ci spalmerò del buon senso sul pane!” dal film La finestra sul cortile, 1954

 

     Era già da parecchio che non mangiavo la classica pasta col pane abbrustolito e stavolta mi sono decisa a rifarla, ma non volevo la classica pasta al sugo o in bianco, volevo qualcosa di sfizioso. Tempo fa avevo messo sul blog la ricetta dei calamari ripieni. Memore di quel ripieno che mi era piaciuto molto, l’ho replicato e ci ho condito degli spaghetti, e una bella spolverata di briciole di pane tostato è stato il suo degno coronamento.

INGREDIENTI:

per 4 persone

  • 1 cipolla
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 cucchiaio di olive verdi snocciolate
  • 1 cucchiaio di olive taggiasche snocciolate
  • 1 manciata di coriandolo o di prezzemolo
  • 1 cucchiaio di capperi
  • del peperoncino
  • mezzo bicchiere di vino bianco secco
  • una fetta di pane casareccio
  • 2 cucchiai di concentrato di pomodoro
  • olio EVO e sale qb
abbinamento vino
  • Bianchetta del Golfo del Tigullio
  • Ormeasco di Pornassio Sciac-trà
  • Pigato Riviera Ligure di Ponente

PROCEDIMENTO:

1° e unico step: nel tempo di cottura della pasta

      Un sughetto velocissimo, da fare appena messo la pentola d’acqua sul fuoco. mentre aspettiamo che arrivi a bollore, frulliamo le olive, i capperi e tre quarti di coriandolo, o prezzemolo. La rimanenza ci servirà per aromatizzare le molliche di pane. Facciamo appassire la cipolla nell’olio stando attenti a non farla bruciare, poi mettiamo il composto tritato.

      Si sentirà subito un profumino delizioso levarsi dalla pentola. Mescoliamo per fare insaporire, e bagniamo col vino bianco. Aspettiamo che l’alcool evapori, poi aggiungiamo il concentrato di pomodoro che avremo diluito in qualche cucchiaio d’acqua e a fuoco dolce facciamo insaporire bene il tutto. Appena il sughetto si è addensato, spegniamo il fuoco e teniamolo al caldo.

 

 

Spaghetti con le molliche

 

 

     Nel frattempo l’acqua sarà arrivata a bollore e potremo usare la pasta che più ci piace, io ho usato i classici spaghetti. Ma degli ottimi paccheri di Gragnano saranno un’altra ottima scelta! Mentre la pasta termina la cottura, facciamo le nostre saporitissime molliche: pane tagliato a cubetti, io adoro usare il pane fresco, perché la consistenza delle molliche è un misto fra croccante e morbida, e direi che fra sapore e consistenze è da preferire al classico pangrattato che altrimenti renderebbe la pasta troppo secca, quasi “polverosa”. Lo mettiamo nel frullatore assieme alla rimanenza del coriandolo o del prezzemolo e lo spicchio d’aglio.

     Chi non ama l’aglio può tranquillamente bypassarlo. Frulliamolo bene, ed essendo pane fresco non sarà polvere come il pangrattato ma tante mollichette di vario spessore, e prepariamo una padellina antiaderente con un cucchiaio o due di olio EVO. Quando sarà bella calda, versiamo il composto, che sfrigolerà subito. Stiamo attenti perché è facilissimo bruciare il pane. Mescoliamo bene e continuiamo a soffriggerlo fino a che non vediamo che cambia colore e diventa bruno. Adesso spegniamo, tanto continuerà a cuocere ancora per qualche secondo, e se non lo togliamo si abbrustolirà troppo assumendo un sapore di bruciato non gradevole.

 

      Adesso dobbiamo solo scolare la pasta, condirla e servirla. Dopo scolata facciamola saltare velocemente a fiamma allegra nella padella del sugo per qualche minuto, in modo da far sì che il condimento avviluppi perfettamente la nostra pasta. Una volta terminato, spargiamo come se non ci fosse un domani il nostro composto di molliche, esattamente come si fa col parmigiano, mescoliamo, e serviamo subito. Saporitissima, veloce, croccante e goduriosa. Il tutto in un misero quarto d’ora, direi che non è male.

03-spaghetti con molliche


Related Posts

Spaghetti al beurre blanc di prosecco con tartare di gamberi rossi di Mazara, pepe rosa, granella di pistacchi

Spaghetti al beurre blanc di prosecco con tartare di gamberi rossi di Mazara, pepe rosa, granella di pistacchi

  “Oh gran bontà de’ cavallieri antiqui!” da l’Orlando Furioso di Ludovico Ariosto, Canto I, Strofa 22, vv. 1-6   Correlati

Involtini di melanzane ripieni di crema di noci alla georgiana, (Russia), Nigvziani badrijani

Involtini di melanzane ripieni di crema di noci alla georgiana, (Russia), Nigvziani badrijani

  Marko Ramius (Sean Connery) a Jack Ryan (Alec Baldwin):“E il mare porterà ad ogni uomo nuove speranze come il sonno porta i sogni.” dal film Caccia a ottobre rosso, 1990 Correlati



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *