La seduzione comincia a tavola

Pasta con finocchietto e pancetta

Pasta con finocchietto e pancetta

Il colonnello Frank Slade (Al Pacino) a Charlie Simms (Chris O’Donnell): “Ah Charlie… a proposito del tuo problema… ci sono due tipi di persone al mondo: quelle che tengono duro e fanno fronte e quelle che se ne scappano. Scappare è meglio.” dal film Scent of a woman, 1992

     Mentre controllavo i miei vasi con le erbe aromatiche, mi sono accorta che il mio finocchietto era cresciuto troppo, era l’ora di usarlo prima che perdesse il suo delizioso aroma. Ma cercavo qualcosa di semplice e veloce da fare, che esaltasse il profumo aromatico del finocchietto. Volevo un primo piatto, e volevo qualcosa di: veloce, sfizioso, semplice, saporito. Robetta da nulla, mancava solo Chris Hemsworth che venisse a servirmela vestito da Thor! (la qual cosa non mi sarebbe dispiaciuta affatto!).

     Beh, intanto ho messo la pentola dell’acqua sul fuoco, ho scelto la pasta, una pasta corta, poi aprendo il frigo l’occhio mi è caduto su una pancetta al pepe che avevo comprato due giorni prima…ok, il piatto era deciso! Peccato che Thor avesse altri impegni!

INGREDIENTI:

per  2 persone

  • 170 g di pasta corta
  • 1 cipolla
  • 100 g di pancetta al pepe
  • una bella manciata abbondante di finocchietto fresco
  • pecorino (o parmigiano)da grattugiare
  • peperoncino (opzionale)
  • olio e sale qb

abbinamento vino

  • Vernaccia di San Gimignano DOCG
  • Alto Adige Sauvignon DOC

PROCEDIMENTO:

1° e unico step: cuciniamo e serviamo

     Veloce davvero veloce, si fa nel tempo di cottura della pasta. Abbiamo messo la nostra pentola d’acqua sul fuoco? Bene, intanto che aspettiamo che bolla, provvediamo ad affettare sottilmente la cipolla e a cubettare la pancetta, in cubi non troppo piccoli, si deve sentire bene. Laviamo il finocchietto, asciughiamolo, togliamo le foglie dure lasciando solo le cimette morbide, e tritiamolo, e lo lasciamo da parte.

     Padella sul fuoco, mettiamo pancetta e cipolla e dobbiamo far andare dolcemente a fiamma bassa fino a che la cipolla non sia ben appassita e diventata trasparente, e anche la pancetta si sia ben cotta. Non ho messo olio, ho guardato prima quanto ne rilasciava la pancetta, poi in caso di bisogno ne aggiungiamo un altro poco, giusto per far cuocere le cipolle. Non amo i sapori troppo unti, e c’è già la pancetta a rendere questo piatto sostanzioso.

     A questo punto l’acqua sarà arrivata a bollitura, mettiamo la pasta. Cuocerà in altri 10 minuti, giusto il tempo per finire di cuocere il condimento. A cottura avvenuta, la scoliamo, tenendoci un poco di acqua di cottura da parte, e la facciamo saltare nella padella col condimento, giusto 30 secondi per insaporire tutto. Quando mettiamo la pasta nella padella, aggiungiamo contestualmente anche il finocchietto, che profumerà il tutto. Non vi dico che odorini che uscivano!!!

     Finito di farla saltare, amalgamato bene il condimento e sparso il finocchietto in maniera omogenea, serviamola nei piatti: termineremo l’opera con una grattata di pecorino o parmigiano, secondo i nostri gusti, e a chi piace del peperoncino. Si prepara in un battito di ciglia e sparisce in un lampo, è troppo buona! Ed ecco che ho soddisfatto tutte le mie esose richieste: volevo fare un piatto veloce, sfizioso, semplice e saporito, e ci sono riuscita. Peccato per la mancanza di Thor…

 

 

02-pasta finocchietto e pancetta

 

 

03-pasta finocchietto e pancetta

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

Le fritole triestine/istriane

Le fritole triestine/istriane

  Marshall (Jason Segel):“Lily faceva sempre le frittelle. Dio come amavo le sue frittelle. Erano così morbide, così calde e poi… e poi con quella forma perfetta…” Ted (Josh Radnor):“Stai ancora parlando delle sue frittelle?” dalla serie TV How I met your mother, stag. 2 […]

Print Friendly, PDF & Email
Crème caramel: tutti i segreti per farlo perfetto

Crème caramel: tutti i segreti per farlo perfetto

Moustache (Lou Jacobi) a Nestor Patou (Jack Lemmon):“Lei va in cerca di guai, mio giovane amico. Essere troppo onesti in un mondo disonesto è come spennare un pollo controvento: si finisce sempre con la bocca piena di penne.” dal film Irma la dolce, 1963 Correlati

Print Friendly, PDF & Email


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *