0 0
Focaccine al cipollotto velocissime

Condividi sul tuo social network:

Oppure si puoi semplicemente copiare e condividere questo URL

Ingredienti

Calcola le porzioni:
1 confezione di pasta per pizza pronta meglio se è rettangolare
2 cipollotti
1 cucchiaino d' aglio in polvere
una piccola manciata di prezzemolo
olio EVO
sale
pepe nero
abbinamento vino
Vernaccia di San Gimignano DOCG
Alto Adige Lagrein Rosato
Pigato della Riviera Ligure di Ponente
Vermentino delle Cinque Terre
Vogliamo osare con un cocktail? Ecco i più adatti
Red Sage
Spritz Cynar
Crazy Margarita

Salva questa ricetta nei Preferiti

devi accedere o registrartiper aggiungere / aggiungere ai preferiti questo contenuto.

Focaccine al cipollotto velocissime

Caratteristiche:
  • spadellati
Cucina:

Vincent Vega (John Travolta) a Jules Winnfield (Samuel L. Jackson): "Voglio chiederti una cosa. Quando hai preso la decisione, quando stavi seduto a mangiare la focaccina?" "Sì. Stavo seduto a mangiare la focaccina e a bermi il caffè e a ripassare l'accaduto nella mia mente, quando ho avuto quello che gli alcolisti definiscono "il momento di lucidità"." dal film Pulp fiction, 1994

  • 40 minuti
  • Porzioni 4
  • Facile

Ingredienti

  • abbinamento vino

  • Vogliamo osare con un cocktail? Ecco i più adatti

Istruzioni

Condividi

Adoro pani e companatici, e ho adorato queste focaccine sin dal primo morso.. E siccome a me non manca mai la sfoglia di pasta per pizza pronta, non si sa mai mi arrivi qualche languorino dell’ultimo minuto o una voglia/idea improvvisa, una sera infatti mi ha punto vaghezza di fare delle focaccine, molto semplici e basiche, da servire con formaggi e affettati. E siccome avevo appena comprato quantità industriali di cipollotto che adoro, bello fresco e croccante che non aspettava altro che di essere usato, è nato questo piatto.

Che poi, diciamoci la verità, formaggi, affettati e focaccine calde, voglio vedere a chi non piace. E’ uno di quei piatti che io definisco “universali”. Escludendo ovviamente impedimenti seri di natura fisica o ideologica, rimane un associazione praticamente sempre vincente. Classica durante le apericene, o nei pub con una bella birra.

Io avevo fatto anche una cosa veramente molto sfiziosa per accompagnare un tagliere di salumi e formaggi, i Bretzel. Vero che la loro origine è tedesca, ma la cucina è patrimonio di tutti. Posso assicurare che quando qualcosa è buona, la nazionalità è l’ultima cosa a cui guardare.

Velocissimo, ho iniziato a farlo intorno alle 19 di sera e alle 20 era tutto a tavola. E con pochissimi ingredienti! Un piattino sfizioso i cui ingredienti sono acqua, farina e cipolle. Più basico di così! Poi per chi vuole una versione più “lavorata”, c’è la ricetta della focaccia coi fiori di zucca… deliziosa!

Steps

1
Fatto
10'

prepariamo il cipollotto

Iniziamo preparando il cipollotto, dovremmo semplicemente condirlo un poco. Per cui affettiamolo sottile per evitare che rimanga mezzo crudo, e mettiamolo in una ciotolina, dove lo condiremo con olio EVO, aglio in polvere, prezzemolo, sale e pepe. C'è poco da dare dosi, qui va molto a estro e a gusto: un pizzico di questo, un pizzico di quest'altro. L'aglio in polvere è comodissimo: non si corre il rischio che rimanga crudo, e non ha effetti collaterali, la cosiddetta "fiatella". Mantenendo però il gusto dell'aglio, che io adoro. Ovviamente sui condimenti ognuno si può sbizzarrire.

2
Fatto
20'

prepariamo la pasta per pizza

Incominciamo a formare le nostre focaccine: srotoliamo la pasta per pizza, se vediamo che è troppo fredda e rischia di spaccarsi lasciamola a temperatura ambiente una decina di minuti in modo da srotolarla in maniera agevole. Spennelliamo col composto di olio e cipollotti la superficie, cercando di andare dappertutto, poi con una rotella tagliapizza o un coltello affilato dividiamola in quattro parti uguali.

Arrotoliamo bene le parti, facendo un salsicciotto il più possibile sottile. Siccome il ripieno sarà unto, facile che scappi di qui e di là, per cui arrotoliamo lentamente e stando attenti. Anche perché la pasta per pizza già pronta rimane molto morbida, diciamo che questo step richiede un pelino più di attenzione, ma non è assolutamente difficile.

Dopo aver fatto dei rotolini, facciamone delle spirali, cercando di non farle aprire. Spennelliamo con un velo leggero di altro olio EVO, copriamole con della pellicola e le lasciamole riposare per una mezz'ora circa. Io avevo tempo a disposizione per cui ho preferito lasciare riposare un poco l'impasto, ma chi avesse poco tempo può tranquillamente saltare questo passaggio. Pizzichiamo l'estremità esterna e chiudiamola bene, in modo che quando stendiamo la pasta non vada tutto fuori.

3
Fatto
30'

cuociamo le focaccine

Dopo che avranno riposato, le portiamo su un tagliere, spolveriamo di farina, e con l'aiuto di un mattarello appiattiamole! Dovremo trasformare le spirali in focaccine. Grazie all'azione dell'olio con cui sono state spennellate e la farina, non si attaccheranno e si appiattiranno perfettamente perché saranno morbidissime, formando una specie di piadina ripiena di cipollotto condito. Cerchiamo di farle abbastanza sottili, fin dove riusciamo senza creare buchi nella pasta, in modo da permettere al cipollotto di cuocersi.

Mentre una cuoce, prepareremo l'altra e via così. Averle arrotolate, chiuse a spirale e poi appiattite le stratificherà, e le renderà sia croccanti che morbide. L'azione dell'olio, dentro col ripieno ed esternamente, avrà reso la pasta morbida come una nuvola, si appiattirà praticamente solo guardandola!

Facciamo scaldare bene, anzi benissimo una padella dal fondo piatto. Un velo d'olio sparso con un pennellino, ma proprio poco, giusto per non farla attaccare. Quando la padella è rovente, mettiamo la nostra focaccina e abbassiamo la fiamma, se no rischiamo di bruciarla. Dopo qualche minuto, non ci vuole tanto giusto una manciata di minuti, giriamola, perché dovrà cuocere sia da una parte che dall'altra. Per permettere la cottura del cipollotto all'interno, per quello avevo detto di tagliarlo sottile, ci vorranno almeno 10 minuti, 5 per parte circa.

Per questo la fiamma dovrà essere medio-bassa, in modo da cuocere senza bruciare. Dipende anche da quanto l'avete appiattita, se l'avete tenuta più spessa ci vorrà ovviamente di più. Nel caso fosse più spessa, si può ricorrere a un barbatrucco: sempre fiamma medio-bassa, e incoperchiamo. Questo l'aiuterà a cuocere perché creerà una camera di calore.

Profumi stupendi mentre cuoce. Cuociamola, rigiriamola, fino a che non è ben cotta secondo il nostro gusto. Appena è pronta, mettiamola in un piatto, porzioniamola, e serviamola. Il primo pezzo me lo sono mangiato così com'è, bello caldo, sapido, gustoso…  

4
Fatto
10?

terminiamo e serviamo

Ed eccole cotte, ben abbrustolite, poi ognuno darà il grado di cottura che preferisce ovviamente. Non vedevo l'ora di assaggiarla. Con l'olio, è rimasta bella croccante fuori e morbida dentro, il cipollotto era cotto bene, avevo qualche dubbio se fosse rimasto crudo ma è andata benissimo. Una spolverata di sale in superficie, era deliziosa. Sono quelle cose semplici e basiche ma che danno soddisfazione, dei veri comfort-food.

Anzi, piccolo consiglio: spruzziamoci del sale Maldon sulla superficie, la renderà ancora più golose. Io le ho mangiate da sole ed erano strepitose, un misto fra morbido e croccante. Poi ho provato ad aggiungere un ciuffetto di panna acida, che non mi manca mai, e devo dire che ci stava benissimo, perché aggiungeva una nota acida e cremosa. Simpatico anche il contrasto fra panna acida fredda, e focaccina calda. Ma coi salumi poi è un tripudio!

Magari le focaccine tagliate a pezzi più piccoli, io le ho tagliate in quarti, e devo dire che rendono moltissimo, perché con una confezione di pasta per pizza sono belle sostanziose per 4 persone, anzi non sono riuscita nemmeno a finire la mia porzione. Oltre che da sole e con la panna acida, come ho detto possiamo servirle con degli affettati, oppure mentre finiscono di cuocere, gli ultimi 2-3 minuti, spalmarci sopra dello stracchino o del gorgonzola, che in quel lasso di tempo comincerà a sciogliersi.

Possiamo variare il ripieno, farlo che so, con dell'insalata tagliata sottile e condita al posto del cipollotto, magari qualcuno non ama o non digerisce le cipolle e allora dobbiamo trovare qualcos'altro, oppure della scarola cotta e tritata finemente. Accompagniamole con dei funghi trifolati, o con delle melanzane al funghetto, che possiamo mettere sia all'interno che sopra. Insomma, un unico sistema per avere decine di focaccine diverse. Sono come quegli abiti che si abbinano a tante cose: praticamente dei Prêt-à-Porter!

Recensioni Ricette

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta, usa il modulo qui sotto per scrivere la tua recensione
apple-pie-con-salsa-di-mele-panna-e-cannella
precedente
Apple pie con una deliziosa salsa di mele
gnocchi castelmagno noci
successivo
Gnocchi al castelmagno con granella di noci
apple-pie-con-salsa-di-mele-panna-e-cannella
precedente
Apple pie con una deliziosa salsa di mele
gnocchi castelmagno noci
successivo
Gnocchi al castelmagno con granella di noci

2 Commenti Nascondi i commenti

Grazie Vincenzo, sono proprio contenta che ti piacciano tutte queste cosine, che ti confesso piacciono molto anche a me :-). Un abbraccio grande

Aggiungi il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: