Millefoglie di coda di rospo e patate con salsa limone e timo

0 0
Millefoglie di coda di rospo e patate con salsa limone e timo

Condividi sul tuo social network:

Oppure si puoi semplicemente copiare e condividere questo URL

Ingredienti

Calcola le porzioni:
2 coda di rospo una a testa di quelle piccole. Se è grande ne basta 1
4 grandi patate patate o 6/7 se sono piccole
1 cucchiaio di pangrattato
1/2 cucchiaino di aglio in polvere
3 cucchiai di olio EVO
sale
pepe bianco
per la salsa al limone
2 limone
20 g di burro
20 g di farina 00
qualche rametto di timo
abbinamento vino
la salsa al limone è troppo acida per abbinarvi un vino. Io per fare qualcosa di diverso ci abbinerei:
ottimo un cocktail a base Tequila. Tenendoci leggeri con la tequila in modo da poter pasteggiare. Cocktail Margarita
oppure
Birra Murphy's Irish Stout

Salva questa ricetta nei Preferiti

devi accedere o registrartiper aggiungere / aggiungere ai preferiti questo contenuto.

Caratteristiche:
  • bollitura
  • cottura al forno
Cucina:

Tempesta (Halle Berry) a Toad (Ray Park): "Sai cosa succede ad un rospo che viene colpito da un fulmine? Quello che succede ad ogni altra cosa!" dal film X-Men, 2000

  • 30 minuti
  • Porzioni 2
  • Facile

Ingredienti

  • per la salsa al limone

  • abbinamento vino

  • la salsa al limone è troppo acida per abbinarvi un vino. Io per fare qualcosa di diverso ci abbinerei:

  • oppure

Istruzioni

Condividi

Mi trovavo con due piccole code di rospo da fare per cena. Io adoro la coda di rospo, ma avevo voglia di qualcosa abbastanza veloce da fare e un po’ sfizioso, perché non volevo farle al solito modo. A proposito, per chi non lo sapesse, sapete la differenza fra coda di rospo e rana pescatrice? Stiamo parlando sempre dello stesso pesce. La rana pescatrice prende il nome dal fatto che è un pesce effettivamente bruttino, con una certa rassomiglianza a un batrace, da cui il nome rana. Ma è un pesce paziente, che aspetta le sue prede nascosto sotto i fondali ricoperto di sabbia, da cui il nome pescatrice. Rana pescatrice è quindi il pesce intero, dalla testa alla coda.

La coda di rospo è sempre lo stesso pesce, ma pulito. E’ praticamente la parte lavorata del pesce, senza la testa e lasciata solo la coda, pronto per essere utilizzato. La coda ha la grossa lisca centrale che però si toglie subito, non ha lische che vanno dappertutto. Siccome non amo i pesci con le lische, è per questo motivo che adoro la coda di rospo. Niente lische e carne polposa e succulenta.

Così mentre pensavo a come farlo, ho pensato al pesce al forno con le patate, e ho elaborato questo: patate e coda di rospo tagliate sottili e fatti a strati. Poi ho aggiunto una salsa al limone, che si sposa benissimo con tutte e due! Poco tempo e poca fatica per un piatto un po’ diverso dal solito.

Print Friendly, PDF & Email

Steps

1
Fatto
1 h

il pesce e le patate

Prepariamo una piccola teglia, dovremo semplicemente affettare e fare gli strati. Dopo aver tolto la lisca interna della coda di rospo, tagliamola a fettine, spesse all'incirca 2/3 millimetri. Poi le mettiamo in una ciotolina a insaporirsi con dell'olio EVO e l'aglio in polvere. Si può usare anche l'aglio fresco, ma trovo che in certe preparazioni, dove non voglio che l'aglio sia troppo preponderante, l'aglio secco in polvere se la cavi egregiamente, dando sapore senza però risultare invasivo. Lasciamo marinare le nostre fettine di coda di rospo mentre ci dedichiamo alle patate.

Le sbucciamo, poi con una mandolina le facciamo a fette sottilissime. Siccome dovremo infornare insieme sia il pesce che le patate, se le facciamo grosse rischieremmo di trovarci con del pesce cotto e delle patate semi crude. Se le facciamo sottili almeno eviteremo il problema. Io le ho fatte praticamente un velo.

Quando abbiamo finito, prendiamo una pirofila, ungiamone l'interno con un velo di olio EVO, e spolveriamola col pangrattato, eliminando quello in eccesso. Poi iniziamo a fare gli strati: uno strato di patate, uno di fettine di coda di rospo, che non ci preoccuperemo di scolare eccessivamente dalla marinata così darà un poco di condimento anche alle patate. Facciamo un altro strato di patate, altra coda di rospo, e finiamo con le patate. Gli strati vanno inframmezzati con un pizzichino di sale. Io ho usato una teglia piccolina, circa 20x10, perché eravamo solo in due e le dosi sono andate benissimo, quattro strati sono perfetti.

Una volta terminato, sale e pepe e un poco di olio EVO e via in forno. Forno a 180°/190° per circa 30 minuti. I primi 15 minuti io ho messo come coperchio della pellicola di alluminio, in modo da poter permettere anche alle patate all'interno di cuocersi bene, gli ultimi 15 minuti l'ho tolta, in questo modo si è fatta la crosticina. Mentre cuoce, possiamo dedicarci tranquillamente alla salsa al limone.

2
Fatto
10'

la salsa al limone

Semplice semplice. Spremiamo i limoni, mettiamo il succo in un pentolino con pari quantità d'acqua. Per chi ama il gusto molto acido del limone può anche omettere l'acqua, che serve per addolcirlo un poco. Facciamo sobbollire pochi minuti, intanto prepariamo burro e farina in parti uguali, mescolandoli bene insieme, mettiamoli poi nel pentolino. Rassoderà la salsina. Spegnete il fuoco quando avrà raggiunto la consistenza desiderata. Se non volete usare il burro, basta sciogliere un poco di maizena in un paio di cucchiaini d'acqua e versarla nel pentolino. Si rassoderà con la cottura.

Adesso dobbiamo solo impiattare: qualche cucchiaio di salsina a specchio nel piatto, e una porzione di pesce e patate. Terminiamo con sale nero di Cipro, dall'alto potere detossinante. Leggera e deliziosa.

Recensioni Ricette

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta, usa il modulo qui sotto per scrivere la tua recensione
bicchierini-di-wafer-con-crema-di-banane
precedente
Bicchierini di wafer con crema di banane e mascarpone
cacio-e-pepe-vegan
successivo
Cacio e pepe vegan
bicchierini-di-wafer-con-crema-di-banane
precedente
Bicchierini di wafer con crema di banane e mascarpone
cacio-e-pepe-vegan
successivo
Cacio e pepe vegan

Aggiungi il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: